Tutto cominciò con un anello

L'interior designer Franco Eccel ha reinventato i "solid surface" per realizzare gioielli, arredi e accessori tech, tutti pezzi unici nati dalla lavorazione artigianale e dall'uso sapiente dei pezzi di scarto

Più mi avvicino alle persone che di mestiere fanno i designer, più mi accorgo che il confine tra la professione del designer e quella dell’artigiano è davvero molto sottile. Il percorso di un oggetto, dall’idea, al disegno, al prototipo fino a tutti i dettagli tecnici necessari per poterlo mettere in produzione, include una conoscenza del o dei materiali che è tipica anche dell’artigiano. E quasi in ogni conversazione, con un o una designer, a un certo punto l’intervistato se ne esce con la frase: “mi piace molto lavorare con le mani”.

Franco Eccel non fa eccezioni. L’interior designer di Rovereto, dopo aver vissuto e lavorato per molti anni a Verona, si è trovato di fronte a un cambiamento, come spesso nella vita accade. Quei cambiamenti che capitano e a cui non puoi dire di no: si è trasferito a Milano per amore e da qui ha scelto di ripartire anche con un nuovo percorso professionale.

È per il compleanno di Sandra, il suo amore, che Franco realizza il suo primo anello in Corian®. Un anello unico, quindi, immaginato, disegnato e creato apposta per una donna unica, quella per cui ha scelto di cambiare tutto. Sandra, a quel punto, definitivamente conquistata dal suo anello speciale e condizionata dalla sua esperienza nel marketing, suggerisce a Franco di provare a pensare più in grande e di sfruttare la sua conoscenza del Corian® per provare a disegnare diversi tipi di oggetti.

“Mi piace sperimentare nuovi materiali e tecniche rompendo le convenzioni per creare oggetti belli, che fanno stare bene me e gli altri. Ho rivoluzionato l’uso del solid surface (HI-MACS® e Corian®) utilizzandolo per creare gioielli innovativi. Scegliendo e accostando i colori creo delle composizioni che poi vengono lavorate al tornio. Ogni pezzo è un piccola opera d’arte ed è irripetibile.”

Ed è così che si avvia il progetto di Franco, Eccel Design Milano, basato sulla creazione di oggetti di design realizzati in solid surface, quei materiali che di solito sono utilizzati in architettura e su grandi superfici. Il designer ha individuato le caratteristiche tipiche dei solid surface (resistenza, modellabilità e versatilità) sfruttandone gli scarti e i frammenti non più utilizzabili per produrre accessori e arredi unici.

Cosa intendiamo, in particolare, con il termine solid surface?

Si tratta di composti realizzati per due terzi da minerali naturali e combinati con una bassa percentuale di resine ad alta resistenza che forniscono caratteristiche uniche: assenza di pori, antibattericità, resistenza all’usura. La loro densità, inoltre, permette di levigarne la superficie in caso di graffi e riportarla allo stato originale. Sono resistenti alla luce diretta del sole e il loro colore si mantiene immutato nel tempo. I solid surface, i cui marchi più noti sono Corian®, HI MACS® e Krion®, hanno rivoluzionato il settore industriale della produzione di piani di cucina e top per il bagno, avendo gli stessi pregi della pietra naturale, ma con il vantaggio di essere lavorabili come il legno, quindi di soddisfare qualsiasi esigenza estetica.

Le proposte di Franco Eccel nascono proprio dall’abbinamento da una parte della conoscenza profonda di questi materiali e delle loro caratteristiche tecniche, dall’altra del suo occhio creativo, capace di scegliere i pezzi di scarto o recupero per creare nuove, inedite, superfici.

Per l’anima green e per la sua originalità, il progetto Eccel Design Milano è stato esposto alla Triennale di Milano nel 2016 durante la manifestazione Design after Design.

Oggi è possibile osservare e, se si vuole, utilizzare alcuni oggetti di Franco Eccel nel nuovo loft esperienziale “Experience Design bed & show”, a Milano in via Voghera (zona Tortona). Si tratta di una formula di ospitalità decisamente attuale che propone l’affitto di stanze di diversi dimensioni (tra le quali, appunto, un loft con soppalco) arredate, in ogni dettaglio, con proposte di design che, se piacciono, possono essere acquistate: dagli oggetti, ai mobili fino a guanciali e materassi.

L’ultima novità in corso del progetto di Sandra e Franco Eccel è aver proposto ad alcuni chef di sperimentare gli accessori da cucina prodotti in solid surface, in particolare vassoi per l’impiattamento: l’obiettivo è la creazione di una linea di pezzi unici dedicati. L’operazione è ancora in corso, quindi auguri e buon lavoro Eccel Design Milano!

 

Articoli simili

Web Design: Ivan Rachieli