Per uno sguardo di design

Il giovane marchio Nina Mûr, con Abet Laminati, ha prodotto la collezione di occhiali scelta per l'allestimento 100perCento Design de La Rinascente

La Rinascente di Milano quest’anno compie un secolo. Stiamo parlando degli storici, grandi magazzini della città, il cui edificio fu acquistato dal senatore Borletti nel 1917 che affidò, subito, a D’Annunzio il compito di coniare un nome luminoso e inebriante, un simbolo del progresso.

Tra le varie iniziative ideate per celebrarne il mito, due mostre: al Max Museo di Chiasso ‘La Rinascente. 100 anni di creatività d’impresa attraverso la grafica‘ e a Palazzo Reale ‘Stories of Innovation‘.

Per una settimana, inoltre, le vetrine affacciate sui portici di Piazza del Duomo hanno ospitato l’allestimento ‘100perCento Design‘ a cura di Elisa Ossino Studio per il magazine Elle Decor Italia. Il progetto, focalizzato sul numero 100, ha condotto cento oggetti iconici che hanno fatto la storia del nostro design lungo un percorso cronologico da una vetrina all’altra.

Ed è fotografando la vetrina degli anni 2000 che mi è caduto l’occhio (attenzione al gioco di parole) su un paio di occhiali. Accanto, la didascalia citava l’azienda Abet Laminati, che io conosco per essere una delle più importanti realtà produttrici di laminati plastici decorativi… il dubbio su quale fosse il legame tra gli occhiali e il laminato plastico mi ha spinto a saperne di più.

Sono venuta così a conoscenza di Nina Mûr, un marchio spagnolo che produce occhiali dall’elevato contenuto qualitativo. La giovane azienda è stata fondata a Madrid da Lorena Serrano e Davide Fichera, coppia nel lavoro e nella vita, con l’intento di unire le esperienze nel mondo del design, della comunicazione e dell’ottica, per lanciare un progetto ambizioso: una produzione indipendente di occhiali realizzati in legno di betulla, leggeri e resistenti al tempo stesso, caratterizzati da una lavorazione che unisce tecnologia e artigianalità.

Modello Liliana Emerald Green.

Mobile è il nome italiano che hanno scelto per la collezione nata utilizzando i laminati Abet, linea composta da 12 modelli e 8 varianti di colore, tutti realizzati in legno e finiti con i laminati Abet, tra cui anche la versione Polaris, caratterizzata dalla superficie anti impronta, resistente ai graffi e morbida al tatto.

Modello Adela Polaris Sable.
Modello Elena Polaris Gris Graphite.

La collezione Mobile è in divenire, si arricchirà di nuovi modelli e, in particolare, per l’estate Nina Mûr proporrà montature dai colori freschi e vivaci scelti tra le decine di tonalità della storica collezione Colours di Abet Laminati. E se per caso viene il dubbio che degli occhiali di legno non siano la soluzione ideale per la stagione estiva… la buona notizia è che lo stesso tipo di montatura realizzata in plastica peserebbe il 40% in più dei 18 grammi di quelli in legno. Gli occhiali, inoltre, sono impermeabili e resistenti, garantiti da test realizzati in acqua congelata e bollente.

Il processo di produzione del plywood, da cui vengono ottenute le montature, è assolutamente innovativo e unico: Nina Mûr utilizza, infatti, ben 27 lamine di legno (lo stesso materiale utilizzato in aeronautica) che vengono unite con colle fenoliche (le stesse usate nella nautica) direttamente in uno stampo curvo in un ciclo che dura 16 ore. Attraverso il taglio a controllo numerico, si ottengono in questo modo montature già curvate, estremamente resistenti e con le caratteristiche venature in evidenza.

La Mobile Collection è disponibile sul sito di Nina Mûr (www.ninamur.com).

Modello Adela Raspberry Red.

Articoli simili

Web Design: Ivan Rachieli