9 schiaccianoci 9 forme

Un oggetto che ispira le interpretazioni più azzardate, da quelle minimaliste, quasi concettuali a quelle ludiche, leggere, vicine al gadget

Lo schiaccianoci a cui penso come oggetto iconico è simile a questo, un po’ più vintage perché ce l’ho negli occhi fin da bambina, appoggiato con disinvoltura in una grande ciotola di legno che, a casa dei miei genitori, era sempre piena di frutta secca da novembre a febbraio.

Un semplice schiaccianoci in acciaio inox, dalla forma ergonomica, disegnato per aprire le noci senza sforzo e durare nel tempo. Potremmo definirlo un oggetto razionalista.

Il classico schiaccianoci, in poche parole, è una leva, ovvero una macchina semplice che trasforma l’energia: fin dalle sue origini, però, oltre a quello formato da due bracci incernierati a un’estremità è comparso il modello a vite, di solito in legno, dove la rottura del guscio avviene per compressione. E da allora, mantenendo fede a questi due principi meccanici, lo sviluppo nello spazio dell’oggetto schiaccianoci è stato liberamente interpretato.

Tra quelli che si trovano oggi in vendita, questi sono i miei preferiti: dal modello super design a quello tramutato in un gioco. Da dedicare a quel momento, piccolo ma speciale, in cui si condivide il piacevole gusto delle noci con qualche amico, di solito intorno a un tavolo, a fine giornata.

La vite

Ispirato ai macchinari industriali, Torq Nutcracker è realizzato in acciaio stampato in 3D dallo studio newyorchese OTHR, specializzato in stampa 3D, in collaborazione con il designer Josh Owen

Torq Nutcracker di Othr
Torq Nutcracker di Othr

Il cubo

Da Berlino, una forma minimalista, quasi un po’ primitiva, per il modello realizzato a mano in legno naturale Nusskubus Nutcracker dello studio Adam+Harboth (su Gessato).

Nusskubus Nutcracker di Gessato
Nusskubus Nutcracker di Gessato

L’ovale

Nutcracker è nato da un trio di designer tedeschi, Ding3000, per il marchio danese Normann Copenhagen. La particolarità di Nutcracker è quella di essere flessibile: creato per essere toccato con piacere, è in silicone e, una volta utilizzato, si ripiega e torna alla sua forma originaria.

Nutcracker di Normann Copenhagen
Nutcracker di Normann Copenhagen

Il martello

Just try and go nuts! Questo il consiglio del designer spagnolo Roger Arquer per usare con l’energia giusta il suo Nut Hammer (su Gessato), in sostanza un martello, dotato di un contenitore morbido in silicone che contiene il frutto e i suoi gusci una volta spezzati. Di certo, rompere la frutta secca con questo schiaccianoci è un gesto che lascia estremamente soddisfatti.

Nut Hammer di Gessato
Nut Hammer di Gessato

L’uomo forzuto

Signore e signori, ecco a voi l’uomo più forte del mondo, si chiama Strongman e di mestiere fa… lo schiaccianoci. Ha i baffoni, un orecchino ad anello d’oro e la maglia a righe l’uomo forzuto del circo a cui Marcel Wanders ha affidato questo compito: Strongman fa parte della collezione di oggetti per la casa, in edizione limitata, Alessi Circus.

Strongman di Alessi
Strongman di Alessi

Lo scoiattolo

Ha origini più anonime, ma una noce senza scoiattolo, che noce è? Realizzato in metallo laccato, anche nero, si trova in vendita su Tompress.

Schiaccianoci in metallo laccato
Schiaccianoci in metallo laccato

Il robot

Questo robot dall’aria vintage e gli occhioni sbarrati che, per chi ama i cartoni animati di Matt Groening e David X. Cohen, ricorda anche un po’ Bender di Futurama. I Robot Nut Cracker (su Gessato) sono realizzati in massello di faggio e finiti con una vernice lucida di ispirazione rétro: il funzionamento è quello a vite e per romperne il gruscio, il frutto va inserito nello “stomaco” del robot.

Robot Nut Cracker di Gessato
Robot Nut Cracker di Gessato

La molla

Con Naomi dello studio tedesco Take2, infine, il gesto cambia e il mezzo meccanico utilizzato, questa volta, è una molla. Con due dita si prende la sfera in cima alla molla, la si tira verso l’alto al massimo per poi lasciarla di colpo: la sfera cadendo sul frutto ne frantuma il guscio. Tra tutti, forse, quello più adatto a svolgere anche la funzione di gioco di società.

Naomi di Take2
Naomi di Take2

Articoli simili

Web Design: Ivan Rachieli