Scegliere i regali e aspettarli a casa

Sei indirizzi dove fare shopping online, per Natale, ma anche prima e dopo: idee di design, più o meno di nicchia

Bene, mi arrendo. I giorni passano troppo veloci e oggi è davvero tardi per continuare a illudermi che manchi ancora un sacco di tempo a Natale. Natale è quel giorno lì, che non ci vuoi pensare, poi ci pensi e ne parli male, per un attimo vorresti bypassare, ma poi alla fine – almeno io – mi arrendo e ci casco.

E se fino a 24 ore fa ero proprio convinta quando mi ascoltavo dire agli altri «ah no, io quest’anno ai regali non cedo, niente, zero, sì, al massimo qualche pacchetto ai ragazzi» ecco, in un attimo ho fatto inversione a U e stilato la lista sul solito, paziente, quadernino (apro la prima pagina e leggo “Natale 1996, per intenderci).

La verità vera di questi ultimi anni è che l’inversione di marcia si fa sempre più tardi, tanto i regali li puoi comprare online. Anzi comprarli su internet per me è diventata la parte più divertente di questo grande gioco surreale.

Così, ho pensato di fare una lista dei luoghi del web che bazzico per lavoro, ma anche dove mi piace di più fare shopping… magari possono essere utili anche a voi, se cercate regali che in qualche modo abbiano a che fare con il mondo della casa.

Goolp

Il primo di questi luoghi si chiama Goolp. Ed è proprio il primo in ordine cronologico: ho cominciato a fare i miei primi regali online qui perché ho trovato un sacco di idee divertenti per i bambini, ma anche perché al primo acquisto, quando ho compilato e dato l’indirizzo di consegna, Micòl mi ha risposto: “ma abiti vicinissimo a me, allora te li lascio in portineria”. Insomma è emerso al primo istante il lato umano di Goolp e da allora… io e Micòl siamo diventate amiche. Ma non solo, trovo molto bella la sua idea di quest’anno: la consegna a Milano in bicicletta!

GSelect

Proseguo sulla strada delle conoscenze (anche perché se no che gusto c’è ad avere un blog personale…) e vi racconto di GSelect. Io e Davide non ci siamo mai incontrati, a differenza di Micòl, ma anche con lui il primo approccio professionale via mail si è subito trasformato in una chiacchiera piacevole. Cosa comprare su Gessato? Oggetti di design, di sicuro. Ma, rubando le parole direttamente dalla fonte:

“We don’t sell brands; we sell the results of creativity, love, and care. We carry goods designed by the talented, inventive minds of our time to bring you a plethora of fancy and imagination into the flavors and colors of your life. Whether industrialism or minimalism suits your style, our collaborations with designers and the novel pieces we present promise the best of the best.”

GSelect non è solo shopping, è anche un blog di quelli belli da vedere, con pezzi di attualità su design, ma anche su luoghi da visitare e, per i biker più accaniti, un’intera sezione dedicata esclusivamente alle «Two wheels».

Crowdyhouse

Per chi cerca oggetti molto originali, quasi unici, un sito da provare è Crowdyhouse, che si autodescrive con queste parole: ogni giorno il design più fresco, creato per voi da designer indipendenti e artigiani.

Crowdyhouse è una specie di mercatino online che offre la possibilità a chi si auproduce di far partire una campagna di vendita e in base ai risultati produrre o meno una serie di oggetti. Trovo interessante il filtro di ricerca in base ai luoghi di produzione. Diciamo che se siete a caccia di una custodia in legno originale per il vostro smartphone o di un papillon in legno, qui lo trovate!

Buru Buru

Torno rapidamente in Italia e vi parlo di Buru Buru, anche qui trovate designer e marchi indipendenti selezionati, ma potete spaziare pure alla ricerca di prodotti di importanti aziende nazionali e internazionali, soprattutto nordiche.

Quelle che emerge navigando tra le proposte di Buru Buru è la selezione di qualità e coerente con uno stile di arredo ben definito e molto attuale. Entusiasmante l’area destinata agli articoli per bambini.

Dawanda

Passiamo all’argomento recupero e riciclo. C’è chi trova in questi due concetti l’unica via possibile per comprare e fare regali tenendo a bada il proprio senso etico. A me è piaciuto molto l’incontro, avvenuto qualche anno fa, con un’artigiana che si era inventata delle incredibili borse plissettate riciclando il tessuto di vecchie mongolfiere.

La creatività di Carmen Björnald non si è fermata lì, e tra le sue proposte tantissime idee realizzate con fogli di giornali o vecchi spartiti musicali non più utilizzati. Trovate il suo negozio online su Dawanda, insieme a quello di tanti altri artigiani. Ma non solo, su Dawanda c’è una ricca sezione dedicata al “Vintage” e un’intera area di tutorial per chi ama fare da sé.

Swartlab

Solo design indipendente e solo italiano? C’è un luogo che risponde a questa esigenza, è Swartlab, una vetrina online nata da un gruppo di professionisti uniti dalla passione per il mondo della lavorazione artigianale, l’interior e il product design. La volontà è quella di diffondere l’alta qualità dei piccoli brand e di raggiungere prodotti ricercati, ma esclusi dalla grande distribuzione.

 

Articoli simili

Web Design: Ivan Rachieli