La fabbrica del gelato

Da Rocambolesc a Girona si torna bambini. I dessert del famoso pastry chef Jordi Roca prendono forma di gelato. Ed è subito festa!

Ancora un esempio di gelateria ispirata dal prodotto, ma anche dalla fantasia. È il caso di Rocambolesc a Girona, vicino a Barcellona, dove Jordi Roca, del famoso ristorante El Celler de Can Roca, incanta grandi e bambini con la sua fabbrica del gelato.

Il progetto è di  Olga Pajares, Elsa e Noms Trench Ricard, della squadra di Sandra Tarruella Interioristas, in collaborazione  con lo studio grafico Run, che si è occupato dell’immagine coordinata e del packaging.

Rocambolesc ripropone, in un viaggio nel tempo e nel gusto, la magia delle prime gelaterie,  dove tutti i prodotti erano naturali, e il mondo fantastico delle strisce a fumetti di Franz Profesor de Copenhague (un classico spagnolo dal 1930) con strane e complesse macchine.

Rocambolesc_M_Arjalaguer_10_512x768 Meritxell Arjalaguer Meritxell Arjalaguer Meritxell Arjalaguer

Ed è proprio il bancone refrigerato, a forma di carrello dei gelati, e la retrostante parete che strutturano l’intero locale. Sulle vetrine in facciata, con gli infissi delle vecchie gelaterie, viene riproposto il mondo delle favole per bambini.

Il divertimento prosegue all’interno, completamente realizzato con materiali naturali come il legno di quercia e il ferro. La parete di fronte all’ingresso rappresenta una fantastica macchina per fare il gelato industriale: tubi, spirali, meccanismi, ma anche movimenti, luci e suoni. Al momento dell’ordinazione la grande macchina si mette in moto per preparare il gelato e servirlo.

Sulla parete laterale è posizionato un grande scaffale in legno con le coppette, il dispenser per borse, cucchiai e tovaglioli e un gioco dinamico di tubi in acciaio. Di fronte, la parete a specchio che ingrandisce lo spazio e funge da lavagna per scrivere l’elenco dei prodotti disponibili per il clienti, come si usava una volta nei negozi.

Arredi ed elementi, comprese le scatole sospese al soffitto tramite meccanismi a pantografo, i ventilatori a pale e la panca-bicicletta, riportano alle origini della vendita del gelato, ai carretti che percorrevano le città durante la prima epoca industriale.

Il legno usato per il pavimento e gli scaffali, così come il celeste (cake design) della parete anteriore contribuiscono a creare un’atmosfera incantata e un ambiente accogliente e luminoso.

Nella casa dolce del famoso ristorante spagnolo, oltre ai gelati tutti con ingredienti naturali, si trovano libri e profumi, dolci e dessert da consumare direttamente o da asporto. Perché la festa possa continuare!

Articoli simili

Web Design: Ivan Rachieli