Un ventilatore speciale e quel genio del suo inventore

Senza pale rotanti, senza griglie... semplicemente è il ventilatore di James Dyson!

James Dyson. Chi è? Forse molti di voi non lo conoscono. Io lo considero un genio. Da anni mi occupo di elettrodomestici e se ogni tanto – non lo nego – quando mi presentano le novità mi viene da pensare alla “scoperta dell’acqua calda”, con i prodotti progettati da Dyson rimango ogni volta a bocca aperta.

James Dyson è un uomo a cui piace far funzionare meglio le cose e ha dimostrato che la creatività, abbinata a rigorose tecniche ingegneristiche, produce macchine migliori.

Tutto è cominciato nel 1978, quando notando che il filtro dell’aria nella cabina di verniciatura della Ballbarrow (una specie di carriola) risultava costantemente ostruito dalle particelle di polvere, Dyson disegnò e costruì una torretta ciclonica industriale, in grado di eliminare le particelle esercitando spinte centrifughe 100.000 volte maggiori della forza di gravità.

Decise, così, di applicare lo stesso principio a un aspirapolvere: 5 anni e 5.127 prototipi dopo, veniva alla luce il primo aspirapolvere senza sacchetto al mondo.

 

E da qualche anno, sempre con l’aiuto del suo team di ingegneri, Dyson ha inventato il ventilatore senza pale: di design e competitivo dal punto di vista dell’utilizzo di nuove tecnologie, per generare il flusso d’aria sfrutta la tecnologia Air Multiplier™, cioè si affida a un meccanismo interno rotante.

Dyson AM06 b

L’aspetto è sicuramente inusuale. Sono convinta che chi non li conosce, se ne vede uno, non pensa a un ventilatore come prima cosa. E già questo secondo me è un plus… ma quanto sono antiestetici i modelli tradizionali con quelle griglie più o meno grandi?

Questi modelli hanno invece la forma di un grosso anello collegato a una base, che contiene il motore dell’apparecchio: non hanno alcuna pala né alcuna griglia.

Il funzionamento si basa sul motore nascosto che aspira l’aria e la rimette poi in circolo, tramite un potente getto anulare amplificandola fino a 15 volte più velocemente dei ventilatori tradizionali!

Non essendoci pale a tagliare l’aria si genera un flusso d’aria omogeneo, senza fastidiose turbolenze. Oltre al fatto che l’uso è più sicuro. A quando la prossima invenzione Mr. Dyson?

 

Articoli simili

Web Design: Ivan Rachieli